"Una civetta è in grado di udire il rumore fatto da un topo 

sotto 10 cm di neve a 100 m di distanza.

La notte è stupore..."

LA NATURA DELLA NOTTE...

La notte segna il passaggio di consegne tra gli esseri viventi che vivono e che hanno strategie sapientemente studiate per il giorno e organismi che invece hanno fatto del buio e del silenzio le loro armi vincenti.

 

Fin dall'antichità la notte ha rappresentato per l'uomo attrazione e timore, ma per la natura è davvero un momento speciale.
Infatti innumerevoli animali hanno evoluto tecniche precise e sofisticate per riuscire a sopravvivere in queste particolari condizioni, come per esempio un udito e un olfatto maggiormente sviluppati rispetto alla vista; ali progettate per fendere l'aria e sparire velocemente senza farsi sentire; colori che si confondono con la notte e non riflettono la poca luce presente...e ancora tante altre "magie"che si incastrano perfettamente nell'ordine naturale del meccanismo preda-predatore.

 

La notte è anche ritmo: provate ad ascoltare davvero il silenzio della notte e...scoprirete il suo segreto!

 

La notte è favola: in ogni storia che si rispetti viene dedicato un momento particolare alla notte.

 

La notte porta ...consiglio, fa riflettere: in un certo senso ci mette in collegamento con il nostro cuore, la nostra anima, siamo davvero noi stessi.

 

La notte è mistero: tutto ciò che non si conosce perfettamente si tende a temerlo, nascono ipotesi, ma finché non si va nel dietro le quinte...Lo spettacolo continua.

 

La notte è...desideri: si guarda più facilmente il cielo nel periodo estivo, magari alla ricerca di una stella cadente o semplicemente di un qualcosa di più grande e forte di noi che possa darci una mano, condurci verso i nostri obiettivi.

 

La notte è speranza: nel futuro (si cercano risposte dalle stelle), nella ricerca scientifica che possa portarci alla scoperta di mondi nuovi o semplicemente del nostro vecchio caro mondo che, come noi, ne ha passate e ne sta passando tante e vuole avere un po' di tregua; speranza di poter andare anche noi un giorno a camminare su quello strano e magico satellite a cui diamo tanta importanza; speranza di scoprire sempre più cose, informazioni, dettagli su ciò che abbiamo intorno, vicino o lontano che sia.

 

La notte è strategia: fin dai tempi più antichi, il buio e l'oscurità sono stati utilizzati per conquistare nuovi territori, vendicarsi dei torti subiti, creare leggende o storie che potessero tenere buoni gli animi.

 

La notte è attesa: il rito della buona notte con i bambini più piccoli, le ninna nanne, la letture delle favole, l'arrivo di Babbo Natale e della Befana, l'ascolto dei suoni prima che arrivi il sonno, la nascita del primo figlio...

 

La notte è pace: dopo una giornata frenetica e stancante, il fresco dopo un giorno di 40° C, l'assenza di macchine che corrono per la strada, il tocco della neve imprevista sul terreno.

 

La notte è voce: di coloro che hanno timore a farsi sentire di giorno, canti di animali che annunciano la notte,
suoni che dal silenzio vengono amplificati e resi magari diversi da ciò che sono in realtà.

 

La notte è Luna: unica vera protagonista della notte, unica ad essere cercata ovunque anche quando non è il suo momento, che attrae tutti e fa sognare, a cui si danno tutte le colpe e tutti i meriti, che ci ipnotizza e ci fa alzare
il naso in su...

© 2014 created with  Wix.com

I testi e le immagini sono a cura e di proprietà dell'Associazione Naturalistica Codibugnolo.

E' vietata la riproduzione di ogni parte del sito senza l'autorizzazione degli autori. 

Associazione Naturalistica Codibugnolo

Sede Legale: Via Togliatti, 2 27052 Godiasco Salice Terme (PV) - Sede Operativa: Via Camposanto, 3 15050 Isola S. Antonio (AL) -

P. IVA 02303970186 - C .F  95027420181